Conduzione
dei vigneti

Al centro del lavoro di Araldica stanno le vigne e i viticoltori associati, elemento fondamentale e imprescindibile per la qualità dei vini prodotti. Non è semplice gestire quasi mille ettari di vigneto divisi su quattro distinte aree collinari, ma la sfida è quella di agire affinché ciascun socio si senta parte di un progetto in cui la qualità delle uve è sempre al primo posto.

La forza del gruppo

Ciascun associato è responsabile del proprio lavoro, ma agisce in armonia con il gruppo, secondo parametri razionali elaborati dal servizio tecnico centrale di Araldica. Da oltre 30 anni, ciascun appezzamento viene attentamente selezionato e valutato, parcella per parcella, poi inserito in un programma che guida il viticoltore, passo passo, agli interventi e i trattamenti da eseguire in vigneto: dalla concimazione alla potatura, dai diradamenti alla vendemmia. L’armonizzazione degli interventi avviene in tempo reale ed è basata sullo studio delle condizioni meteorologiche, pedoclimatiche e sull’andamento stagionale di ciascuna area vitivinicola. Questo permette di agire tempestivamente in vigna, assistendo gli agricoltori in ogni fase e valorizzando il loro impegno agricolo. L’obiettivo è uno solo: ottenere uve eccellenti, perfettamente mature e sane, il meglio che l’annata possa regalare.

Un basso impatto ambientale

Tutte le vigne gestite da Araldica seguono un protocollo di difesa integrata, ovvero principi di agricoltura sostenibile, volti a tutelare il patrimonio enologico attraverso un basso impatto ambientale. L’ufficio tecnico centrale permette di acquistare tutti i prodotti necessari al lavoro agricolo e distribuirli secondo le reali necessità dei singoli soci. Questo significa intervenire solo ed esclusivamente quando necessario, riducendo al minimo i trattamenti e garantendo tanto la salute dei consumatori quanto quella di chi lavora le vigne.

Certificazione
SQNPI

I vini delle tenute Il Cascinone, La Battistina e Santa Seraffa, le cui uve vengono vendemmiate e vinificate separatamente, hanno ottenuto il marchio SQNPI - Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata. Il simbolo dell’ape che compare in etichetta, garantisce al consumatore che ogni fase della produzione vitivinicola ha seguito stringenti parametri di produzione integrata, ovvero sostenibile ed ecocompatibile, certificati da un ente terzo imparziale.

Maggiori informazioni